Lupo Mobili Banner

Added by on 2016-12-05

59,11% contro 40,89% : il dato definitivo del voto italiano al referendum costituzionale non lascia margini di interpretazione.
La Sicilia è una delle regioni del No con il 71,58% contro il 28,42, quasi 44 punti percentuali di scarto. Alle urne sono andati 2.284.254 cittadini, pari al 56,65%.
Il No a Trapani arriva al 69,79%, a Messina il 69,55%, ad Agrigento, città dove si è votato di meno, raggiunge il 70,30%, a Caltanissetta il 71,14%, Ragusa 68,26%, Siracusa 71,75% a Palermo raggiunge il 72,47% ma la vera capitale del no è Catania con il 74,56%.

A Enna si registra il 67,35% di no. Alle urne il 56,32% dei votanti pari a 77.636 cittadini.

Ecco i dati per Comune:

Agira: 71% no, 29% si                                               Aidone: 69,04% no, 30,06% si

Assoro: 61,56% no, 38,44% si                                 Barrafranca: 69,88% no, 30,12% si

Calascibetta: 66,23% no, 33,77% si                       Catenanuova: 65,73% no, 34,27% si

Centuripe: 67,03% no, 32,97% si                           Cerami: 69,13% no, 30,87% si

Enna: 70,42% no, 29,58% si                                  Gagliano: 53,17% no, 46,83% si

Leonforte: 66,09% no, 33,91% si                           Nicosia: 67,67% no, 32,32% si

Nissoria: 67,31%no, 32,69% si                              Piazza Armerina: 68,18% no, 31,82% si

Pietraperzia: 64,95% no, 35,05% si                      Regalbuto: 67,50% no, 32,50% si 

Sperlinga: 60,99% no, 39,01% si                          Troina: 57,68% no, 42.32 % si

Valguarnera: 69,67% no, 30,33% si                      Villarosa: 71,58% no, 28,42% si

Category:

News
Number One

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*